Cosa rischio se non mi assicuro? Una riflessione utile per essere preparati.

Cosa rischio se non mi assicuro? Una riflessione utile per essere preparati.

In realtà la domanda da farci è “cosa rischio?”. In generale e a prescindere dal fatto che siamo assicurati o meno.

È una domanda aperta, per cui non esiste una risposta che vale per tutti.

I rischi che ciascuno di noi corre sono una conseguenza dal lavoro che facciamo, del modo in cui passiamo il tempo libero o dipendono dalla nostra età e situazione familiare.

Anche se la risposta è per forza diversa, abbiamo comunque una cosa in comune.

 

Tutti rischiamo!

 

uomo spaventato per i rischi che corre

Magari non abbiamo proprio le idee chiare su quali rischi corriamo e sulle loro conseguenze economiche, ma siamo naturalmente portati a preoccuparci dell’incertezza.

Per questo motivo il nostro istinto ci porta a comportarci in un modo, dimmi se non è vero.

 

RISPARMIAMO PER IL “NON SI SA MAI”

Lo facciamo tutti, se possiamo, anche senza una cadenza fissa o un importo preciso.

Cerchiamo di creare quel “gruzzoletto” da utilizzare solo in caso di necessità, se mai si dovesse verificare davvero un evento imprevisto.

mettere soldi da parte per proteggersi dagli imprevisti

Andando avanti così e piano piano riusciamo a mettere da parte anche un piccolo capitale.

 

Ma allora qual è il problema?

 

Se così facendo posso proteggermi dalle conseguenze economiche degli eventi imprevisti che potrebbero colpirmi, che senso ha chiedermi cosa rischio se non mi assicuro?

Il problema è semplice: noi non sappiamo quali eventi dannosi ci riserverà il futuro e soprattutto non abbiamo idea di quale potrà essere il loro impatto economico.

Se si verifica davvero un imprevisto, non è detto che il nostro risparmio sia sufficiente.

E anche ammesso che lo sia, rischiamo di vanificare in un attimo tutti gli sforzi fatti per creare un capitale che invece potrebbe rivelarsi molto prezioso in futuro, quando saremo nella nostra “seconda giovinezza” post lavorativa.

 

ECCO L’IMPORTANZA DI ASSICURARSI

Chiedersi “cosa rischio?” e riflettere sugli eventi che minacciano la nostra tranquillità ci consente di prendere coscienza di cosa doverci preoccupare.

Anche valutare il loro impatto economico ci fa fare un passo avanti, perché ci fa accorgere che non potremmo mai essere al sicuro solo contando sulle nostre forze.

Se ci assicuriamo, infine, possiamo trasferire le temute conseguenze economiche sulle tasche di un altro soggetto, ovvero la Compagnia di Assicurazioni.

Poter contare su grandi massimali e cospicue somme assicurate per far fronte a tanti imprevisti è l’unico modo per essere davvero certi di poter affrontare ogni scenario.

 

Qualche esempio?

 

Ci sono tanti piccoli e grandi imprevisti per cui è consigliabile assicurare la tua Casa.

Anche senza arrivare a parlare di Incendio, possiamo elencare i danni da acqua, quelli causati dal maltempo o anche proprio dalle persone, come ad esempio il furto.

Ecco, in tutti questi casi siamo costretti ad affrontare spese impreviste di chissà quale entità, mentre con una piccola spesa certa ci togliamo ogni pensiero.

 

C’è la tua salute…

 

Ci sono tanti eventi che possono colpirla e altrettanti modi per proteggerla.

Ad esempio l’utilità di una Polizza Infortuni è quella di garantirci continuità di reddito se un evento violento ci impedisce di lavorare per un periodo, oppure di proteggere il nostro tenore di vita con un capitale in caso di invalidità permanente.

Con una Polizza Sanitaria invece ci assicuriamo la certezza di essere curati, anche quando il Servizio Sanitario Nazionale è poco efficiente e ci fa aspettare.

Possiamo apprezzare al comodità di poter accedere alla Sanità Privata solo quando si presenta una esigenza grave e urgente, ma ovviamente non possiamo saperlo in anticipo.

Inoltre, dopo aver acquistato una Polizza investendo una piccola somma certa, “liberi” il tuo risparmio senza temere di doverlo utilizzare per far fronte ad un problema.

Così facendo possiamo dedicare quella disponibilità ad un progetto importante che ci riguarderà sicuramente, ovvero quello di creare una Pensione integrativa per quando smetteremo di lavorare e ci troveremo di fronte a quel famoso “problema”.

 

IN CONCLUSIONE

Per sintetizzare in poche la risposta alla tua curiosità su “cosa rischio se non mi assicuro?”, rischi di non riuscire a gestire le conseguenze economiche di un evento imprevisto che non hai modo di prevedere in anticipo.

I rischi che ti riguardano vanno studiati, come anche le soluzioni assicurative utili a gestirli.

Noi di BIG Insurance Blog siamo a tua disposizione per riflettere insieme.

 


 

L’Autore dell’articolo è Roberto Zottola, consulta il suo profilo professionale.

Contattalo via email scrivendo a: roberto.zottola@biginsurance.it

Roberto Zottola                 Contatta BIG Insurance Blog

 


 

Se hai trovato interessante l’articolo, CONDIVIDI oppure SCRIVI LA TUA OPINIONE.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.