Assicuratori e adeguatezza contrattuale ai tempi della IDD. Cosa cambia?

Assicuratori e adeguatezza contrattuale ai tempi della IDD. Cosa cambia?

La Normativa IDD ha acceso un faro sull’adeguatezza contrattuale ed ha ridefinito il ruolo degli Assicuratori, ma cosa cambia?

Quello della IDD (Insurance Distribution Directive) è un aggiornamento normativo di Ottobre 2018 che ha comportato una modifica del Codice delle Assicurazioni Private (D.Lgs. n. 209/2005), introducendo alcune novità implementate dalla Direttiva (UE) n. 2016/97.

Questo provvedimento ha reso più rigide le regole di correttezza a cui deve uniformarsi chiunque promuove o vende un prodotto assicurativo ed ha ribadito un concetto che è sempre esistito, ma su cui spesso si troppo facilmente sorvolato.

 

Adeguatezza contrattuale.

 

La IDD ha allo stesso tempo introdotti nuovi criteri di redazione dei contratti assicurativi, pensati per semplificare e standardizzare le informazioni per gli Assicurati così da renderli più facilmente consapevoli e coscienti di ciò che sottoscrivono.

adeguatezza contrattuale assicurazioni

Se si è sentita la necessità di procedere in questa maniera, sicuramente un motivo c’è.

A pensarci bene, nel corso degli ultimi anni la figura dell’Assicuratore ha subito un lento cambiamento verso una certa direzione, ovvero quella del venditore.

Non è stata solo colpa di chi ha impersonato quel ruolo, anche se gli operatori del settore hanno sicuramente contribuito molto in questo senso con il loro atteggiamento.

C’è una certa responsabilità proprio nell’intero sistema economico, che in molti settori ha invaso questo specifico ambito con offerte commerciali trasversali.

 

ASSICURAZIONI OVUNQUE

Ti è mai capitato di entrare in una Agenzia di viaggi e di sentire parlare più di una Polizza di Assistenza Sanitaria che di dettagli circa i soggiorni e gli spostamenti?

Oppure di passare in un negozio di articoli hi-tech e vedere che si da più importanza alla vendita di una Polizza Kasko sullo Smartphone piuttosto che ai dispositivi e agli accessori?

Nei negozi di fiori si assicurano le consegne e addirittura in un Supermercato ci si può veder proporre una Polizza Abitazione ad un costo fisso e con un contenuto standardizzato.

offerta speciale

Presi come siamo dall’acquisto che stiamo inseguendo e convinti facilmente dall’esiguo costo di quel servizio accessorio, semplicemente finiamo per comprare anche quello.

 

Ma con quali contenuti?

 

E soprattutto quali bisogni assicurativi stiamo soddisfacendo?

In tutto ciò rischia di non esserci neanche l’ombra di adeguatezza contrattuale, anche solo perché nessuno ha speso un minuto per riflettere davvero sui reali bisogni di protezione.

È per via di queste dinamiche che tanti “non-assicuratori” hanno iniziato a proporre Polizze e che gli Assicuratori hanno iniziato ad essere fraintesi come venditori.

 

COSA CAMBIA CON LA IDD?

Il cambiamento più tangibile è che i “distributori” di Polizze sono stati regolamentati e che i “servizi assicurativi standardizzati” sono meglio individuati e controllati.

La conseguenza più importante e più sottile da notare è che, come prima e più di prima, gli Assicuratori sono chiamati a proporre soluzioni assicurative adeguate alle necessità dei Clienti con cui interagiscono.

La proposta di una Polizza può solo che essere l’ultimo passaggio di un lungo e a volte complesso processo di riflessione e di analisi condivisa.

Lo dico con una metafora: “una bussola della protezione per chi naviga in un mare di rischi“.

adeguatezza contrattuale IDD

L’adeguatezza contrattuale delle Polizze è un elemento su cui oggi l’Autorità di Vigilanza pone molta più attenzione e che rischia di chiamare gli Assicuratori a responsabilità professionale diretta se ne viene riscontrata la mancanza.

A questo punto però è doveroso fare una precisazione: per chi ha sempre esercitato in maniera professionale l’attività di Assicuratore non cambia proprio nulla.

 

LA CONFERMA DI UN RUOLO

Alcuni Assicuratori hanno interpretato l’aggiornamento normativo come una minaccia, ma per altri è stata una occasione per veder riconosciuta la propria importanza.

C’è chi ha sempre avuto l’abitudine di parlare di rischi prima di proporre Assicurazioni.

Sono gli stessi che hanno studiato le conseguenze economiche degli eventi imprevisti, per trovare la migliore maniera di garantire il giusto livello di protezione.

Questo modo di procedere va a ovviamente a vantaggio del Cliente e quest’ultimo deve essere messo in condizione di apprezzarlo al meglio.

 

Serve cultura assicurativa.

 

È per questo che nasce BIG Insurance Blog, di cui questo articolo è l’inaugurazione.

 


 

L’Autore dell’articolo è Alessio Cioeta, consulta il suo profilo professionale.

Contattalo via email scrivendo a: alessio.cioeta@biginsurance.it

Alessio Cioeta                 Contatta BIG Insurance Blog

 


 

Se hai trovato interessante l’articolo, CONDIVIDI oppure SCRIVI LA TUA OPINIONE.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.